Sulla falsa riga dello Standard di razza del Labrador Retriever, un po per gioco e un po sul serio, vediamo le caratteristiche umane per essere  degli eccellenti proprietari di un Labrador da compagnia.

Composizione della famiglia

Numero di Persone che compongono il nucleo familiare: Da 1 in su va benissimo

Persone che possono occuparsi del Labrador in nostra assenza: Se anche tra i familiari meno stretti vi è qualcuno affidabile che ha avuto modo di relazionarsi con il cane e per disponibilità di spazio e tempo, all’occorrenza può darci supporto, ben venga. E’ sempre possibile rivolgersi a Dog-Sitter che possono soddisfare le esigenze di movimento e di interazioni del Labrador. Spesso le dog-sitter hanno frequentato corsi di educatore cinofilo o hanno dei diplomi che compravano la loro capacità e l’evidente desiderio di passare delle ore con un cane.

Presenza Bambini: Il Labrador adora i bambini e sono eccellenti compagni di giochi.

Stile di Vita della Famiglia

Abitazione: La disponibilità di un giardino o di un balcone spesso agevola la gestione del Labrador, sopratutto da cucciolo. Non è tuttavia indispensabile per il cane. Il Labrador si adatta benissimo a vivere anche in appartamento.

labrador retriever gatto

Labrador Retriever gioca con Gatto

Quella in appartamento è una convivenza che richiederà maggiore impegno da parte del proprietario. Importante è che il Labrador sopratutto da cucciolo non debba percorrere abitualmente delle scale per entrare ed uscire di casa.

Dinamicità: Una famiglia composta da più persone con più facilità riesce a saziare il desiderio di fare moto del Labrador. Per la sua salute fisica e quella mentale tante passeggiate. Adora l’acqua e una gita al lago al fiume o al mare lo rendono instancabile quanto felice.

Presenza in casa altri animali: Il tipico caso è il Gatto. Il Labrador non ha aggressività o avversione verso altri animali conosciuti ed introdotti correttamente già da cucciolo. Nella foto, immagine di Labrador Retriever cucciolo del nostro allevamento che gioca con gatto.

Caratteristiche Comportamentali della Famiglia e del capobranco

Rispetto: Il Labrador è un animale leale e rispettoso dei ruoli. Avere un atteggiamento altrettanto leale e coerente aiuta il cucciolo a diventare un adulto equilibrato e perfettamente integrato.

Talvolta il nostro desiderio di coccole dovrà attendere. Prima di infinite coccole serve il rispetto reciproco. Un semplice esempio è il nostro rientro a casa. Se la prima cosa che facciamo è fare le feste al cane, lo autorizziamo a saltarci addosso alla nostra vista. Meglio posare le nostre cose spicciare quelle semplici e veloci faccende per dedicarsi successivamente a lui, con mente sgombra. Questa cosa fatta costantemente insegna al cane a rispettare i nostri tempi e noi gli mostriamo il nostro rispetto dedicandoci a lui esclusivamente.

Fermezza: Quanto più il capobranco e la famiglia tutta riuscirà ad essere ferma su alcuni comportamenti errati del cane tanto prima e meglio crescerà il cucciolo. Un tipico esempio sono le prime passeggiate al guinzaglio dove ben presto dovremo far capire che tirare non è un comportamento corretto. Ci vuole fermezza! non si procede se tiri!

Dedizione: E’ banalmente porre attenzione al linguaggio del cane. Voglia di passare del tempo con lui e di migliorare l’intesa.

Autorevolezza: E’ l’insieme delle due caratteristiche precedenti, alla quale si aggiunge la calma. Il proprietario ideale del Labrador è una persona calma. Un amato capobranco. Rispettoso, fermo, calmo e che lo ricopre di amore.

Capacità di correggere errori: Beato chi non sbaglia!

Saper riconoscere i nostri errori nell’educazione è indispensabili per poterli correggere. Solo così si potrà ottenere dal proprio Labrador ancora di più.

Cambiare il modo di relazionarsi in specifiche situazioni può dare risultati completamente diversi. Saper introdurre premi, cambiare il tono della voce. Saper ignorare un comportamento indesiderato fatto casomai volontariamente per attirare la nostra attenzioni.

Spesso sono piccoli segnali che aiutano a correggerci, a rendere il rapporto con il cane ancora più speciale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.