bagnetto labrador retriever lavare

Quando fare il bagno al Labrador Retriever

Il primo bagnetto al cucciolo di Labrador Retriever andrebbe fatto solo dopo che si è conclusa la profilassi vaccinale. Dopo i quattro mesi.

Talvolta si verificano circostanze per cui non è possibile rinviare il primo bagnetto. La bella stagione e la temperatura esterna possono favorire questo anticipo sul primo lavaggio del cucciolo.

In ogni caso il cucciolo andrà ben asciugato con asciugamani e anche con il phone. Importante assicurarsi che il padiglione auricolare sia ben asciutto.

Quando possibile evitiamo l’impiego di shampoo anche se è apposta per cani.

Fatta questa beve premessa su come gestire il cucciolo e il primo bagnetto, la domanda che spesso ci viene posta principalmente da chi non ha mai avuto un cane è rivolta a capire quanto spesso va lavato il cane.

Per mantenere pulito il nostro Labrador è assai importante la spazzolatura.

Questo è spesso sufficiente a mantenere pulito il cane e un mantello lucente.

Il pettinare o lo spazzolare aiutano a distribuire il grasso naturale lungo tutto il pelo. L’effetto tonificante lo ritroviamo immediatamente nella lucentezza del pelo.

Ua sensazione di benessere che regaleremo al nostro Labrador Retriever.

Nel periodo del cambio muta sostituiremo la spazzola con il pettine. Utilizzeremo un pettine con denti grossi in acciaio e abbastanza fitti.

Il Labrador nel periodo di cambio muta dovrà essere pettinato con maggior frequenza.

Quanto spesso va lavato il Labrador Retriever?

I cani non devono essere lavati con frequenza.

L’impiego di shampoo, anche se apposito per cani, toglie dal mantello il grasso naturale che è la difesa del pelo e della cute.

Occorrono diversi giorni perché si venga a ricreare il giusto equilibrio sulla pelle e sul pelo.

Per evitare inutili bagni di toelettatura dovremo dedicarci maggiormente a spazzolare e pettinare. Talvolta tornati da una passeggiata  il Labrador ha dato il meglio di se e si presenta in condizioni di sporco eccessivo.

Prima di ricorrere al bagno proviamo a pulire il cane con una spugna inumidita.

L’aggiunta di aceto alla spugna inumidita aiuta a togliere anche eventuali cattivi odori.

Una volta asciutto torneremo a spazzolare il mantello del labrador che verosimilmente si presenterà nuovamente brillante.

Un mantello brillante è sintomo di salute della pelle e di una eccellente alimentazione.

Alla domanda seppur esposta in forma esplicita apparentemente non abbiamo risposto. Nella pratica abbiamo fornito elementi per evitare quanto più possibile bagni frequenti con impiego di shampoo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.